Archivi del mese: aprile 2013

Link

La Spagna con El Celler de Can Roca in testa di The World’s 50 Best Restaurants 2013

La Spagna si riprende la testa della classifica nella The World’s 50 Best Restaurants 2013 del migliore ristorante del mondo con El Celler de Can Roca, dei fratelli Roca, a Girona, vicino Barcellona. Il Noma di Copenhagen, primo nelle ultime tre edizioni, è ora secondo, seguito dall’Osteria Francescana di Massimo Bottura. Per quattro anni la prima posizione era stata tenuta da El Bulli di Ferran Adria (elpais.com)

Annunci

Prezzi in ribasso per le vendite en primeur a Bordeaux

Problemi e prezzi in ribasso per le vendite en primeur a #Bordeaux. Appare sempre più rischioso investire su una annata che si potrebbe rivelare inferiore alle attese, e il mercato cinese, che comprava a priori, appare alquanto freddo. Così l’annata 2012, al mercato dei futures del Bordeaux, si vende a prezzi ridotti di circa il 20% rispetto al 2011. Château Mouton Rothschild sta a 240 euro la bottiglia contro i 319 del 2011, la cassa da 12 di Château Lafite-Rothschild uscì a 14470 euro nel 2010, oggi ne vale 10200. Una bottiglia di Château Lynch-Bages è calata negli ultimi mesi e sta a 60 euro. Assente dalla en-primeur Château Latour (Corriere)

Arresti per frode in commercio e adulterazione di vini

Imprenditori di varie aziende vinicole e società di trasporto responsabili di associazione per delinquere transnazionale finalizzata alla frode in commercio e adulterazione di vini per un totale di circa tre milioni e mezzo di bottiglie e mancato pagamento delle relative accise per quasi 7 milioni di euro (corriere.it)

Pace fra Robert Parker e il suo ex-collaboratore Antonio Galloni

Robert Parker e il suo ex-collaboratore a Wine Advocate Antonio Galloni hanno risolto le loro dispute per via extra-giudiziaria (decanter.com)

Numerosi casi di carne di cavallo non indicata in etichetta

Ormai sono numerosi i casi di carne di cavallo trovata in prodotti alimentari sopra la soglia dell’1% e non indicata in etichetta: 33 casi su circa 450 controlli effettuati. Qui c’è un elenco di alcune aziende coinvolte (affaritaliani.libero.it)

Toscana, e Chianti in particolare, luogo eletto per gli investitori stranieri

Toscana, e Chianti in particolare, luogo eletto per gli investitori stranieri. L’ultima notizia è l’acquisto di un operatore del settore della farmaceutica originario di Hong Kong di una piccola azienda in zona Greve in Chianti. Da ricordare poi gli investimenti della famiglia dell’industriale farmaceutico italo svizzero, Ernesto Bertarelli, e lo sbarco dell’imprenditrice belga del settore marittimo Virginie Saverys (Avignonesi); gli acquisti (che hanno interessato l’area di Montalcino) realizzati dal brasiliano Andrè Santos Esteves (che ha rilevato la tenuta Argiano), da parte del petroliere argentino Alejandro Bulgheroni (che ha rilevato nello scorso novembre Poggio Landi) e poi la tenuta Oliveto passata dalla famiglia Machetti alla Soleya International Corporation di Panama (ilsole24ore.com)

Voci di abolizione dell’articolo sul pagamento rapido delle merci

Filiera agroalimentare: circolano voci di abolizione dell’articolo di legge che obbliga il saldo entro un mese in caso di merce deperibile, o entro due negli altri casi. Secco “no” dell’Alleanza delle cooperative agroalimentari italiane: è una misura giusta e le aziende che si sono attrezzate rischiano di disorientarsi (repubblica.it)

Chef sardo (stella Michelin) emigra a Mosca

Uno chef stellato chiude il suo ristorante ad Alghero per andare a lavorare a Mosca. La sua cucina innovativa, pur apprezzata da un pubblico gourmet, non bastava a far tornare i conti (corriere.it)

Consuntivo di Vinitaly 2013

Sul Sole il consuntivo di Vinitaly 2013: i visitatori sono aumentati del 6% (148mila presenze), dei quali 53mila esteri, in crescita del 10%. Gli espositori sono stati 4.200 su 100mila mq. Quest’anno la classifica dei buyer internazionali ha registrato alcune new entry. Nella Top ten, i nord americani si confermano i più affezionati degustatori del vino tricolore, seguiti da tedeschi e svizzeri; i “maestri del vino” francesi consolidano il sesto posto ma, a sorpresa, spuntano, al settimo, i cinesi e, al decimo, gli australiani (ilsole24ore.com)

Sequestrate 1500 tonnellate di falsi alimenti biologici

Sequestrate in varie regioni (Marche, Emilia Romagna, Sardegna, Molise e Abruzzo) dalla Guardia di Finanza di Pesaro e dall’Ispettorato Repressione Frodi (ICQRF) del Ministero delle Politiche Agricole di Roma 1.500 tonnellate di soia, mais e grano tenero ucraino falsamente certificati come biologici ma in realtà ad alto contenuto di Ogm e di 30 tonnellate di soia provenienti dall’India e contaminate con pesticidi (lastampa.it e repubblica.it)