Archivi categoria: mondo formaggio

Rinasce un anno dopo il Caseificio La Cappelletta

Bella la storia del caseificio La Cappelletta ad un anno dal sisma in Emilia. Il 20 maggio 2012 verso le 4 di notte Luciano Dotti fu svegliato dalla scossa, si vestì e andò a controllare se fosse caduta qualche forma di Parmigiano Reggiano: erano cadute tutte rompendosi: 41790 forme da 42 chili l’una. 7-8 milioni di euro perduti. un anno dopo tutto è ripartito, con nuove scaffalature antisismiche. Le forme rotte svendute all’estero e per ora nessun contributo pubblico, devono ancora essere fatte le perizie per rimborsare l’80% per gli impianti danneggiati e il 100% per il formaggio perduto (La Stampa, 12/5)

Annunci

Venti di tempesta sulla mozzarella di bufala

Venti di tempesta sulla mozzarella di bufala. Entrano in vigore regole restrittive sulla produzione che già 44 aziende su 110 (63% del prodotto) hanno dichiarato di non poter seguire. La prima è che un singolo caseificio non potrà produrre una mozzarella Dop e una no (lina piizzerie), ce ne vorranno due. La secondo riguarda la tracciabilità: tutti gli allevamenti devono segnalare sul web,giorno per giorno, capo per capo, la produzione di latte e i nomi dei caseifici che l’acquistano. Il disciplinare prevede per un chilo di mozzarella Dop, 4 litri di latte fresco munto da bufale dell’area Dop tra le ultime 12 e 60 ore, trasformato in un caseificio dello stesso perimetro. Il costo dei un litro certificato oscilla tra euro 1,05 d’inverno e 1,35 d’estate. Si pilotano i parti per incrociale la stagione migliore. Un produttore corretto spende almeno 7 euro, calcolando anche trasporto, lavorazione, analisi, energia, smaltimento rifiuti. Come può rivendere alla grande distribuzione a 5,60-6 euro? Spesso aleggiano sospetti di cagliate surgelate provenienti dall’Est. Coinvolto un settore da 15mila posti di lavoro, 2mila aziende, 256mila bufale, 200mila tonnellate di prodotto, 70mila esportate (Repubblica)

Approvato pacchetto latte UE

(15/2, ansa) Approvato pacchetto latte dal Parlamento UE. Maggiori tutele e forza contrattuale per allevatori ed operatori del settore lattiero-caseario